Recuperare il dialogo tra i pezzi della città – Chi è Massimo Rossetti

Home / Eventi / Recuperare il dialogo tra i pezzi della città – Chi è Massimo Rossetti

Tra i relatori dell’evento “Recuperare il dialogo tra i pezzi della città” di VENERDÌ 19 GIUGNO alle 18, ci sarà il Prof. Arch. Massimo Rossetti.

Il professor Rossetti è uno dei massimi esperti di Tecnologia dell’Architettura; ha al suo attivo oltre 130 pubblicazione di settore ed è docente presso il Dipartimento Culture del Progetto dell’Università IUAV di Venezia. Il prof. Rossetti esporrà le sue tesi sulla riqualificazione degli edifici scolastici al pubblico di Cordenons interessato alla riqualificazione dell’ex cotonificio Makò.

Di seguito presentiamo una breve scheda biografica:

Massimo ROSSETTI (Padova, 1968)
Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura
Professore Associato in Tecnologia dell’Architettura

Consegue la laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1995 con una tesi sulla gestione del processo edilizio in Gran Bretagna. Nel 2000, dopo aver frequentato il “Master of Science in Façade Engineering” presso il Centre for Window and Cladding Technology dell’Università di Bath, Gran Bretagna, consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sull’integrazione dei sistemi fotovoltaici nell’involucro architettonico.

Svolge attività di ricerca nei settori dell’innovazione tecnologica e del trasferimento di tecnologie verso il settore delle costruzioni, della produzione edilizia e della sostenibilità in architettura.

Svolge attività didattica nel settore scientifico della Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento Culture del Progetto dell’Università IUAV di Venezia, ed è stato dal 2004 al 2010 docente a contratto presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Udine.

Nel 2011 ha tenuto il Workshop “Architettura Alpina Contemporanea” nell’ambito dei Workshop IUAV W.A.VE.Urban regeneration”. Presso lo IUAV è stato inoltre assegnista di ricerca nel 2004. Ha partecipato a programmi di ricerca FSE, PRIN, POR, è attualmente impegnato in un programma di ricerca PON con il Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. È stato, inoltre, responsabile di un progetto di ricerca regionale FESR.

Dal 2004 al 2012 ha collaborato con il Saie di Bologna alla redazione della “Guida alle novità”. È membro dei Comitati Scientifici della Collana Politecnica di Maggioli e della rivista Nuova Finestra; è membro del Comitato Editoriale della rivista Ponte e di SITdA, Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura. Ha partecipato come relatore a numerosi convegni e seminari nazionali e internazionali sui temi dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità in edilizia.

Ha svolto per diversi anni attività di consulenza per aziende del settore edile e dell’arredo alla preparazione di documenti tecnici, monografie, cd multimediali e siti web. Nell’ambito di tale attività ha conseguito nel 2002, in collaborazione con la ditta Faram S.p.A., il “Premio Costruire per l’Informazione Tecnica” con il catalogo multimediale “Walls” sulle partizioni verticali interne mobili, premiato come migliore strumento per l’informazione tecnica in edilizia.

Ha partecipato a concorsi nazionali e internazionali di progettazione; nel 2012 in collaborazione con Studioarchitettura di Padova ha vinto il concorso per la nuova sede della Ripartizione Personale della Provincia di Bolzano.

È autore di circa 130 pubblicazioni; ha pubblicato saggi e articoli sulle riviste Ambiente Risorse e Salute, Archivio di Studi Urbani e Regionali, Costruire, Disegnare.com, (h)ortus, LegnoLegno News, Nuova Finestra, Ponte, Il Progetto Sostenibile, Techne, Topscape Paysage, US/Ufficiostile.

Tutte le bio

Related Posts

Aggiungi un commento

quindici + 2 =

Valentina CovreRoberto Malvezzi